forex trading logo

Daniela e Giovanni PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 19 Luglio 2014 00:00
 

Una settimana fa io e Giovanni eravamo in volo di ritorno da Santiago, non più come fidanzati ma come sposi.
Fare il cammino e poi sposarsi è stata un'esperienza fantastica... tutto molto più raccolto, semplice e vissuto con molta intensità. Un'esperienza da consigliare a tutti gli italiani!
Ci sono stati degli intoppi purtroppo: oltre alle vesciche sotto alle unghie (pensavo di rimanere senza due unghie), siamo arrivati a Santiago  martedì
15 luglio e  sabato 19 ci siamo sposati... ma non con i documenti originali! Bensì con le fotocopie...
Ho inviato i documenti con raccomandata internazionale (mio padre e mia sorella non hanno mai avuto problemi con le poste italiane) il 1 luglio e nell'arco di una settimana sarebbero dovuti arrivare. E invece le poste ci hanno fatto un regalo poco gradito: i documenti sono arrivati a Santiago il 21 luglio, quando noi siamo ritornati in Italia. Per fortuna nello zaino avevo le fotocopie e le ho portate in curia a Santiago (abbiamo visitato anche la curia vescovile di santiago che ha all'interno due sedie usate da papa Woytila ed è molto bella :-)). Il vicario non era dell'idea di accettare le fotocopie e così Don Juan ha fatto scrivere al mio parroco una dichiarazione di responsabilità. Ma la sfortuna non è finita!! Don Juan ha scritto per due volte l'attestato di matrimonio in modo errato. Quindi siamo dovuti andare due volte da lui per farlo correggere. E in Italia la segretaria dell'anagrafe del comune dove abitiamo non accettava il documento internazionale di matrimonio perché secondo lei saremmo dovuti andare al consolato. Perciò sono andata al mio comune di nascita e stanno procedendo alla registrazione.
Un'avventura questo matrimonio ma lo rifarei così!! (Certo se i documenti fossero arrivati in tempo, avrei vissuto due giorni con minor ansia!)
E una delle cose più belle: l'orazione per la pace nella chiesa di San Francesco... molto raccolta, molto emozionante... e poi in quell'ostello gestito da volontari ci si sentiva come in una grande famiglia... che belle emozioni... fare il cammino alimenta sia il corpo che l'anima... esperienza da rifare sicuramente...

Io e Giovanni ringraziamo te e tua moglie per tutto ciò che avete fatto per noi e che fate per tutti i pellegrini sposi... siete una guida e un grande punto di riferimento per tutti noi: GRAZIE!!!
Con affetto
Daniela e Giovanni


 

 

                                      

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Ottobre 2014 19:42
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna



Powered by Joomla!. Designed by: free joomla templates VPS hosting Valid XHTML and CSS.